Crea sito
lunedì, 15 ottobre, 2018
Ti trovi qui: Home » NSO for dummies

NSO for dummies

Avete scoperto che il roller derby è figo ma per qualche motivo (età, paura, geografia e quant’altro) non avete modo di partecipare attivamente; avete però sentito dire che per fare NSO non è necessaria alcuna esperienza, per cui vi piacerebbe provare. Sì ma come fare? Siete nel posto giusto: questa guida vi aiuterà nei primi passi per diventare (o almeno provarci!) un Non Skating Official.

DA DOVE COMINCIARE?

Se non sapete quali sono i ruoli che svolgono gli NSO, cliccate qui, si aprirà una popup che vi spiega brevemente ogni ruolo.

La prima cosa da fare è individuare un evento. Nella sezione eventi di Powerjam pubblichiamo tutti gli eventi di roller derby che si tengono sul suolo italiano (più qualcuno internazionale come le competizioni legate alle nostre nazionali), ma il modo migliore per conoscere i prossimi eventi è iscriversi al gruppo Facebook Roller Derby Italia, visto che lì solitamente vengono postati con largo anticipo.

Quello che dovete cercare è un form di registrazione (a volte è un semplice foglio excel su Google Drive), in cui indicare i vostri dati, la vostra esperienza e cosa vorreste fare. Una volta inviato il form, verrete ricontattati dalla lega che organizza l’evento e vi verranno forniti tutti i dettagli.

Considerate che compilare il form e inviarlo equivale a prendere un impegno, per cui pensateci bene prima di cliccare invia: se avete dei dubbi sulla vostra presenza per il giorno dell’evento, prima di compilare il form magari contattate gli organizzatori e spiegate la vostra situazione.

CHE RUOLO POSSO FARE?

Ottima domanda. Se l’evento che avete scelto è un bout (o uno scrimmage “serio”), visto che praticamente nessuno usa più i line up tracker, il ruolo più facile è quello di scorekeeper. Il vantaggio è che il ruolo è abbastanza semplice e siete in due (uno per squadra) a svolgerlo, e con buona probabilità l’altro scorekeeper lo avrà già fatto e potrà darvi una mano – specie nel chiarirvi ogni dubbio.

Alternativamente, se invece si tratta di uno scrimmage beginner/intermediate (il classico “bianchi contro neri”), potete optare per un ruolo di penalty box timer. Questo ruolo potrebbe capitarvi anche in un bout se c’è grossa carenza di NSO. Per questo ruolo serve un po’ più di preparazione e di attenzione durante il gioco ma un penalty box manager esperto saprà aiutarvi prima e durante la partita.

Il penalty box di SKIR 2017.

Evitate ruoli come Scoreboard Operator o Penalty Tracker, che sono complessi e richiedono esperienza. Tutt’al più, se conoscete già il gioco e avete studiato un po’ di hand signals e verbal cues potete offrirvi come penalty wrangler (ma probabilmente vi verrà detto che preferiscono mettervi in altri ruoli, i penalty wrangler spesso sono un lusso!).

Potebbe capitarvi di dover fare il jam timer, invece. In questo caso, fate riferimento all’head NSO che vi spiegherà tutto quello che vi serve sapere.

COME MI PREPARO?

La prima cosa da fare è studiare le regole che vi servono per quel ruolo. Io consiglio sempre il magnifico manuale NSO delle Bloody Wheels, completamente in italiano e pieno di informazioni utili per svolgere al meglio qualunque ruolo. E’ aggiornato al regolamento del 2014 (ad esempio si parla ancora di linea di non ritorno per entrare al penalty box) ma l’Head NSO saprà aiutarvi nel capire cosa è cambiato nel frattempo.

Qualche giorno prima della partita (o eventualmente il giorno stesso) l’Head NSO comunicherà chi farà cosa: a quel punto siete ufficialmente dentro!

COSA DEVO FARE IL GIORNO DELLA PARTITA?

Vi sarà arrivata una email in cui viene detto di presentarvi a una certa ora per l’officials meeting. Una volta arrivati alla venue cercate di capire chi è l’Head NSO (se non lo/la conoscete già), magari chiedendo a un ref (sono facili da identificare) o a una giocatrice della squadra di casa (idem).

Durante l’officials meeting l’head NSO vi darà delle linee guida su come svolgere il vostro ruolo, e lo potrà anche rispiegare da zero per chi non lo conoscesse e/o non abbia avuto modo di prepararsi. Fate domande, chiaritevi ogni dubbio: l’Head NSO lo sa che è la vostra prima volta ed è lì apposta per aiutarvi.

A questo punto dovrebbero consegnarvi una maglia (rosa o nera) da NSO. Tipicamente sono tutte maglie da uomo taglia L, quindi vi tocca adattarvi. Approfittate per un selfie adesso, dopo difficilmente avrete tempo.
Alternativamente, ma succede di rado, vi sarà stato comunicato di venire con una maglia nera.

Scoreboard operator (davanti al pc) e scorekeeper (di fianco) al BIT. Dietro di loro, l’Head NSO controlla che sia tutto a posto.

COSA DEVO SAPERE PRIMA DELL’INIZIO?

In base ai vostri ruoli, ci sono un po’ di cose sia generiche che specifice da sapere, ecco quelle generiche:

I tipi di fischi diversi: qualunque sia il vostro ruolo, la partita verrà scandita dai fischi dei ref e voi dovrete conoscerli.

  • Fischio di inizio jam: fischio breve, dato dal jam timer, dopo il “five seconds”, il quale contemporaneamente abbassa il braccio.
  • Fischio “circolare”: dato dal jam timer alla fine di un time out o official review, oppure allo scattare dei 30 secondi prima dell’inizio del period.
  • Fischio di una penalty: fischio singolo lungo, dato da un ref e seguito da colore, numero della giocatrice e verbal cue del fallo commesso.
  • Fischio della lead: due brevi fischi, dati dal jammer ref. Occhio che a volte capita di scambiarlo per un fallo se non viene scandito bene dal ref.
  • Fischio di fine jam: tre serie di quattro fischi rapidi, dati dal jammer ref o dal jam timer. Il cronometro va stoppato sul quarto fischio della prima serie.

Le varie fasi di gioco: capita a volte di non capire se si sta giocando o se è successo qualcosa. Il consiglio è di guardare il jam timer: se si trova in mezzo alla parte interna track, il gioco è in corso (magari è partito il jam ma le due jammer sono ferme per questioni tattiche); se invece si trova all’interno del track, starà segnalando un time out di qualche tipo. Un occhio allo scoreboard, analogamente, può darvi conferma di quello che sta accadendo (se il gioco è in corso, se c’è un time out, ecc.).

Il numero del jam: capita spesso che lo scoreboard sia difficile da vedere o che non riporti il numero del jam. In questo caso dovrete tenere il conto da voi (molti form da NSO riportano dei diagrammi per farlo), ricordatevi di confrontarvi con gli altri NSO, magari ricordandovelo a vicenda a inizio di ogni jam. E’ ripetitivo ma aiuta molto a non perdere il filo.

In generale, prendete confidenza con gli strumenti che dovrete usare, in particolare se siete al penalty box (ma per questo ruolo in particolare troverete una sezione apposita più in basso) o jam timer e individuate – o fatevi dire – dove dovrete posizionarvi. Di tanto in tanto controllate lo scoreboard, visto che c’è un conto alla rovescia (solitamente dice “time to derby”) che vi dice quanto tempo manca all’inizio. Consiglio sempre di portarsi da casa una matita con la gomma, perchè di norma vengono fornite delle penne ma è meglio scrivere con qualcosa di facilmente cancellabile. Naturalmente, se vi chiedono di usare una penna, usate la penna!

Ecco un po’ di informazioni utili da sapere, divise per ruolo:

Se siete scorekeeper, vi verrà data una fascetta (o un polsino) da mettere al polso, e sarà del colore della squadra di cui segnerete i punti. Fatevi dire quale sarà il vostro jammer ref di riferimento, presentatevi e chiedete come vi segnalerà i punti (ref diversi fanno segni diversi per il numero tre, ad esempio).

Se siete penalty box timer, sarà cura del penalty box manager istruirvi su come fare il vostro ruolo e come compilare i fogli. Una cosa importante da sapere è che, oltre ai cronometri, potete utilizzare le app (se l’Head NSO è d’accordo). Quella che consiglio sempre si chiama Penalty Timer (screenshot a destra): per Android è tipo la quarta o quinta su Play Store ed è gratuita, mentre per iOS si paga (poco, e vale assolutamente la spesa). Magari scaricatela subito e prendete confidenza con le (poche) funzioni, l’unica cosa importante da sapere è che per le jammer (che sono di competenza del penalty box manager) segue ancora il vecchio regolamento.

Se il vostro penalty box manager non conosce questa app e vi suggerisce di usarne un’altra o di provare direttamente con i cronometri, non fatevi problemi e seguite le sue indicazioni: soprattutto se siete a uno scrimmage, imparare a utilizzare i cronometri vi potrebbe tornare utile in futuro. Inoltre, succede spesso che chi fa il penalty box timer una volta, la volta successiva venga “promosso” a manager: osservate quindi il vostro, in particolare su come si scambia informazioni coi penalty tracker relativamente al numero di penalità delle giocatrici.

Una cosa importante:  se il penalty box si trova tra i due bench, dovete essere dal lato opposto rispetto alla squadra di cui cronometrate le blocker. Se invece i bench sono sul lato lungo e il penalty box sul lato corto, non c’è problema. Eventualmente, chiedete al penalty box manager dove mettervi.

Se siete jam timer, verificate con l’head ref se dovete usare app o cronometri. Alla fine, le cose complicate relativamente al vostro ruolo sono:

  • il fischio iniziale: tra mano che regge il fischietto, mano che si abbassa, mano che avvia il jam clock e mano che avvia il period clock, c’è di che andare al manicomio. Sul manuale delle Bloody Wheels è spiegato il modo più facile per fare tutto.
  • i segnali di time out e official review: anche questi li trovate sul manuale.
  • sincronizzarvi con lo scoreboard: insieme allo scoreboard operator, trovate un codice gestuale per indicare le correzioni da fare sui secondi, visto che lo scoreboard è spesso disallineato. Eventualmente, chiedete all’Head NSO se ha dei suggerimenti da darvi.

Nel caso usiate una app, premuratevi di avere il telefono carico (o di caricarlo prima dell’inizio del gioco), di avere con voi una batteria esterna se la carica non vi dura molto, e di impostarlo sia in modo che non si blocchi lo schermo, sia in modalità aereo in modo da non ricevere telefonate o messaggi.

Pronti per iniziare? Andate a pagina due!

Dopo aver annunciato i “five seconds”, il jam timer si appresta a fischiare l’inizio del jam.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
CHI SONO GLI NSO?

 

La sigla NSO sta per Non Skating Officials: indica dunque gli ufficiali di gara che non usano i pattini.

Ci sono molte posizioni diverse, alcune indispensabili, altre “facoltative”.

 

Jam Timer: tiene il tempo del jam e del period, segnala time out e official reviews.

 

Penalty Tracker: annota le penalità (compresa la tipologia) prese dalle giocatrici.

 

Penalty Wrangler: supporta il lavoro penalty tracker ma senza annotare.

 

Inside Whiteboard: riporta le penalità segnate dal penalty tracker su una lavagna bianca (whiteboard) posta al centro del track. Di recente è stato reso opzionale.

 

Line Up Tracker: segnano le line-up delle giocatrici in campo in ogni jam. 

 

Penalty Line-Up Tracker: incorpora i ruoli di penalty tracker e line-up tracker, in questo caso sono due e seguono una squadra ciascuno.

 

Penalty Box Timer: cronometrano le penalità da scontare delle blocker e tengono il conto delle penalità delle giocatrici della propria squadra.

 

Penalty Box Manager: cronometra le penalità da scontare delle jammer e coordina il lavoro dei penalty box timer.

 

Scorekeeper: segnano i punti indicati dai jammer ref, ma anche alcune statistiche.

 

Scoreboard Operator: aggiorna tempo e punteggio sullo scoreboard, utilizzando un software. Lavora in coordinazione col jam timer e i due scorekeeper.

Trovate una descrizione esauriente di ogni ruolo nel manuale NSO delle Bloody Wheels, ottimo riferimento pur essendo aggiornato alle regole del 2014.

×
Descargar musica