Crea sito
martedì, 11 dicembre, 2018
Ti trovi qui: Home » Team Italy » Ma andate a Calgary!
Ma andate a Calgary!

Ma andate a Calgary!

La prima nazionale italiana di roller derby si prepara all’avventura del campionato mondiale, che si terrà a Luglio a Calgary, in Canada. I costi sono ovviamente alti, per cui hanno bisogno del vostro aiuto: potete dare una mano tramite il crowdfunding che hanno messo su.

Per qualche oscuro motivo, il link non funziona se aperto cliccando sul link in questo portale, per cui copiatelo e incollatelo nel browser: https://www.gofundme.com/merdigotocalgary/

Questa la presentazione:

E’ in arrivo la prima Nazionale Italiana di roller derby maschile .

Un piccolo, grande, progetto. Che nasce dalla passione, dalla condivisione, dall’amore per le sfide.

Da diverso tempo, i ragazzi del roller derby italiano si stavano preparando, forse senza neanche rendersene conto. Chi con addosso una maglia da arbitro, chi con la fascia da allenatore. Chi da fan, volontario, autista, finanziatore, massaggiatore, motivatore, traduttore, fotografo, DJ, barista, cuoco o infermiere… Senza volere niente in cambio, hanno contribuito in maniera determinante allo sviluppo del derby femminile italiano: l’incredibile avventura della World Cup di Dallas, le prime partite delle proprie leghe, i bootcamp e i tornei europei in Italia.

Molti di loro, giorno dopo giorno, hanno maturato la curiosità e il desiderio di passare fisicamente quella linea, il confine che li separava dal track, per vivere sulla propria pelle lo sport che amano. Nei ritagli di tempo e di spazio, cercando di non disturbare troppo, hanno iniziato ad allenarsi duramente. Da soli, prima; in pochi, poi. Ora, sono finalmente in numero sufficiente per definirsi una squadra.

Bene.
Se li conoscete, è arrivato il momento di ricambiare il favore.
Se ancora non li conoscete, è ora di appassionarsi alla loro storia.

L’occasione per farlo non capita tutti i giorni.
La ‘Men’s Roller Derby World Cup’, la Coppa del Mondo maschile, si svolgerà a Calgary (Alberta, Canada) dal 21 al 24 Luglio 2016. Dopo il successo dell’edizione di due anni fa, 22 nazionali provenienti dai 6 continenti torneranno ad affrontarsi sul track in quattro giorni di partite molto competitive, per aggiudicarsi il titolo mondiale (http://mrdwc.com/).

Per una serie di fortunate circostanze, nella sorpresa generale, l’Italia è stata invitata a partecipare. E i ragazzi, ancora increduli, hanno accettato la sfida senza pensarci due volte.

Ecco che il movimento maschile italiano ha ricevuto un’improvvisa accelerazione.

Ecco prendere forma la prima Nazionale Italiana maschile.

Un evento globale necessita di un approccio globale: italiani di fatto o di origine, tutti gli atleti al mondo in possesso dei requisiti per entrare nel ‘Team Italy’ sono stati invitati a prendere parte alle selezioni. L’appello si è diffuso nella vicina Europa, così come oltreoceano. Sono arrivate richieste dalla Svizzera, dal Regno Unito, dal Belgio, dalla costa orientale degli Stati Uniti. Si tratta spesso di atleti più esperti, magari attivi da più tempo nelle loro leghe, o addirittura protagonisti del movimento maschile nella propria regione. Ma tutti ugualmente entusiasti di poter vivere un’esperienza unica. Con umiltà e spirito di servizio, come avviene nella grande comunità del roller derby internazionale. Ma anche con orgoglio e grande rispetto nel rappresentare quel paese, l’Italia, che i loro nonni o i loro genitori anni fa lasciarono a malincuore per inseguire un’occasione migliore.

Sotto la guida di Elo-C-Raptor, Head Coach nominata dagli stessi atleti, sono iniziate le selezioni in vista del torneo: trasferte in Italia e all’estero, allenamenti intensivi, partite con altre nazionali europee, riunioni organizzative e strategiche, eventi mediatici. La macchina si è messa in moto, e sta andando più veloce del previsto. Alla fine di questo processo, 20 atleti indosseranno la maglia tricolore e saliranno su un aereo che li porterà in Canada. In soli quattro, frenetici, giorni condenseranno il lavoro degli ultimi nove mesi. E, comunque andrà, sarà fatta la storia.

Nel nostro mondo a rotelle non girano molti soldi. Gli sponsor, pochi ma buoni, danno un contributo fondamentale al mantenimento e allo sviluppo del roller derby italiano ed internazionale. Siamo fortunati ad averli. Ma i voli, gli ostelli, gli affitti delle palestre, le assicurazioni, il materiale tecnico e promozionale rappresentano spese eccessive rispetto alle possibilità di quasi tutti gli atleti. Il roller derby è autofinanziamento, ci siamo abituati, ma in questo caso rompere il salvadanaio non basterà. Molti ragazzi esauriranno i propri risparmi prima ancora di volare in Canada; altri hanno già rinunciato per lo stesso motivo. Ma tutti sono assolutamente convinti del grande valore di questo sogno, che va ben oltre il suo rendimento economico.

Per questo, qualsiasi vostra donazione, anche se apparentemente insignificante, sarà preziosa. Anzi, vitale. Ogni contributo si tradurrà in un piccolo, concreto, aiuto che accompagnerà l’Italia e gli italiani di tutto il mondo all’esperienza mondiale: che sia un altro minuto di affitto per gli allenamenti, un altro miglio di viaggio, un altro jam da giocare. Tutto sarà importante, tutto sarà fondamentale per realizzare quanto promesso.

Al termine del torneo, dovunque andrà, la coppa porterà di certo anche il vostro nome. E, ciò che è più importante, la vostra fiducia non sarà sprecata, ma piuttosto investita in un progetto che nasce vincente. La ritroverete in ogni goccia di sudore versata, in ogni punto segnato, in ogni sorriso di soddisfazione e in ogni smorfia di dolore. In ogni abbraccio di squadra per un obiettivo che, con il vostro supporto, sarà comunque raggiunto: esserci.

Grazie.
La prima Nazionale Italiana
di roller derby maschile.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica