Crea sito
lunedì, 19 Ottobre, 2020
Ti trovi qui: Home » news » Triple Header, la “moda” del 2020
Triple Header, la “moda” del 2020

Triple Header, la “moda” del 2020

Sembra che le squadre italiane abbiano trovato la formula perfetta per un evento di roller derby che non sia un semplice bout e che, allo stesso tempo, non impegni un intero weekend: il triple header.

Spulciando il calendario 2020 della Lega Italiana Roller Derby si nota come la maggior parte degli eventi in programma siano triangolari: tre squadre si affrontano in un girone all’italiana, in modo da avere un intero torneo in sole tre partite della durata di un pomeriggio.

Già a Febbraio ne avremo due: Stranger Wheels in casa Bloody Wheels (contro le palermitane Poison Kittens e la squadra di Ljubljana) e Carniv-Hell in casa She Wolves (in via di definizione, non è ancora stato annunciato ufficialmente), mentre ce n’è uno già annunciato per Marzo dalle Anguanas.

La formula è vincente sia dal punto di vista organizzativo che logistico, oltre a limitare i costi della palestra a una sola giornata, ma ha anche degli effetti collaterali: è dispendiosa per le squadre (delle tre, due giocano due partite di fila, la terza ha un intervallo di due ore tra le due, all’interno del quale deve in pratica rifare il riscaldamento), ed è laboriosa anche per gli NSO che devono gestire un gran numero di fogli senza andare al manicomio.

Vedremo col passare dei mesi se questo trend andrà effettivamente consolidandosi.

About Rob N. Röll

Scopre il roller derby nel 2014, si accorge che non esiste nessuna fonte di informazioni che non siano le pagine facebook delle squadre e decide di metter su una webzine, impiegando *soltanto* due anni per avviarla. Nel frattempo, si autocondanna a fare NSO in ogni evento di roller derby a cui partecipi. Il suo sogno è vedere una partita dalla tribuna anzichè dal penalty box.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica