Crea sito
domenica, 24 marzo, 2019
Ti trovi qui: Home » news » Le She-Wolves si aggiudicano lo Scusa Mamma 2018!
Le She-Wolves si aggiudicano lo Scusa Mamma 2018!

Le She-Wolves si aggiudicano lo Scusa Mamma 2018!

La prima giornata del torneo vede entrambe le squadre italiane superare le avversarie in rimonta, e nella finale di domenica sono le padrone di casa a prevalere sulle Bloody Wheels per 224 a 110.

Due giornate assolutamente intense, e per certi versi indimenticabili, hanno caratterizzato l’edizione 2018 del torneo Scusa Mamma Ma Sono Una Derby Girl!

Risultati:

Sabato:

  • She Wolves Roma – Ingles De Acero Barcelona B 212-211
  • Bloody Wheels Torino – Rolling Rat Pack Regensburg 215-174

Domenica:

  • Finale 1°-2° posto: She Wolves Roma – Bloody Wheels Torino 224-110
  • Finale 3°-4° posto: Ingles De Acero Barcelona B – Rolling Rat Pack Regensburg 278-121

SABATO

Subito grandi emozioni con la tiratissima sfida tra il Team B di Barcellona e le padrone di casa, le She Wolves. Risultato incerto fino a metà del secondo tempo, quando le spagnole allungano fino ad avere un cospicuo vantaggio, ma a quel punto le lupe si riorganizzano e iniziano una rimonta che culmina all’ultimo jam, ma non basta per vincere… quando la scritta “final score” appare sullo scoreboard, occhi increduli guardano il punteggio: 191-191. Ci vorrà un overtime jam per decretare la vincitrice, il primo ad essere disputato in Italia. “In sette anni di roller derby”, mi ha detto Matt Scarlet, l’head ref inglese del torneo, “non mi era mai successo!”

Overtime jam: come funziona?
Se la partita termina con il punteggio di parità, il secondo period sarà esteso da almeno un Jam aggiuntivo. Questo Overtime Jam è come qualsiasi altro Jam, con due eccezioni:
– Non viene assegnata la lead, per cui il jam dura due minuti.
– Entrambe le jammer iniziano a segnare punti al loro primo passaggio attraverso il pack.
Altri jam verranno aggiunti (con un minuto di tempo tra un jam e l’altro) in questo modo fino a quando la partita non terminerà con il punteggio non in parità.
Non è difficile immaginare che un risultato del genere siaeccitante per tutti, e la cosa ancora più buffa è che c’erano skater, NSO e arbitri al loro primo bout!

I nostri amici di Officine Roller Derby hanno avuto la prontezza di riflessi di filmare l’overtime jam. Due sono stati i momenti chiave, secondo il parere di chi vi scrive: la squadra di Barcellona ha schierato due blocker con sei penalità ed entrambe sono finite in foul out, lasciando le compagne in inferiorità numerica; il secondo lo potete verso la fine del jam: il wall delle She Wolves tiene egregiamente la jammer avversaria per un numero interminabile di secondi mentre Italy passa. Nel video non si vede il momento di suspance in cui l’unofficial score di 221-212 per le She Wolves cambia fino al risicatissimo 212-211 finale!

Grande spettacolo anche nell’altro incontro tra le Bloody Wheels di Torino e le Rolling Rat Pack di Regensburg. Anche qui partita molto equilibrata, tedesche che prendono il largo nel secondo period e torinesi che rimontano nel finale, fino a superarle di più di 40 punti. Bella prova di nervi saldi per le viola-verdi!

Vanno così in finale le due squadre italiane, che non si erano mai affrontate prima!

DOMENICA:

Le spagnole si presentano malissimo alla finale per il 3°-4° posto: hanno patito vari infortuni e sono rimaste in otto! Nonostante questo fanno un partitone e strapazzano le tedesche, davvero non sembravano accusare la stanchezza.

La finale tra She Wolves e Bloody Wheels è stata da un lato una cosa bellissima e dall’altra un duro colpo per chi vi scrive: sono le mie due squadre del cuore, quella che mi ha adottato e quella che mi ha fatto scoprire il roller derby, per cui in ogni caso sarei stato felice per le vincitrici e triste per le sconfitte. Ma è stato comunque meraviglioso vederle sfidarsi per la coppa!

Il risultato è stato She Wolves Roma – Bloody Wheels Torino 224-110, ma la festa è stata grande per tutti, sono due squadre amiche da tanto tempo e in passato si sono vicendevolmente prestate delle giocatrici un sacco di volte

Il solito selfie “alla Ester” con il capoccione in primo piano; dietro, le due squadre al termine della finale.

La partita ha un altro motivo per essere ricordata: è l’ultima per Crazy Eyes con le She Wolves. L’ho vista combattere nella prima partita delle lupe contro Ginevra e ho sempre ammirato la combinazione di classe e tigna che caratterizza il suo modo di giocare. Chiuderà col roller derby in bellezza il prossimo weekend giocando con il Team Italy contro la Svizzera.

Nei prossimo giorni uscirà un altro articolo dove daremo un’occhiata al ranking delle squadre e a quello che aveva previsto il bout predictor.

About Rob N. Röll

Scopre il roller derby nel 2014, si accorge che non esiste nessuna fonte di informazioni che non siano le pagine facebook delle squadre e decide di metter su una webzine, impiegando *soltanto* due anni per avviarla. Nel frattempo, si autocondanna a fare NSO in ogni evento di roller derby a cui partecipi. Il suo sogno è vedere una partita dalla tribuna anzichè dal penalty box.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica