Crea sito
martedì, 20 Ottobre, 2020
Ti trovi qui: Home » news » Finisce un altro anno pieno di roller derby: ripercorriamolo insieme.
Finisce un altro anno pieno di roller derby: ripercorriamolo insieme.

Finisce un altro anno pieno di roller derby: ripercorriamolo insieme.

Non c’è che dire, questo 2017 è stato un anno bello pieno, intenso, con tante conferme e altrettante novità. Il roller derby italiano cresce, quantitativamente e qualitativamente, e il metro di giudizio più evidente è l’entusiasmo dei ref stranieri nel venire ad arbitrare da noi.

La novità più grande del 2017 è stata sicuramente la partnership con Milano AllNews, la webtv meneghina che ha abbracciato il nostro sport: grazie a loro ha preso vita Track Talk, la prima trasmissione tv dedicata al roller derby, in cui i conduttori Sgt. Pepperoni e Fabio Ranfi, insieme ai loro ospiti, ogni mercoledì hanno raccontato gli eventi nostrani; inoltre, grazie sempre a Milano AllNews, hanno fatto un salto di qualità le dirette streaming dei tornei SKIR e DDT, e abbiamo potuto vedere in diretta Facebook tutte le partite casalinghe delle Harpies (incluso anche qualche scrimmage). Buona parte di questi streaming (con commento tecnico) sono disponibili in replica nella nostra pagina dedicata ai video dei bout.

La prima, e per ora unica, stagione di Track Talk si è conclusa con uno spassoso video celebrativo che vale sempre la pena di rivedere.

Veniamo agli eventi più importanti che riguardano le leghe italiane.

Tornei italiani:

Fight Cup: il primo evento dell’anno, ovvero la seconda edizione del torneo organizzato da Rollerfighters, è stato vinto dalle Poison Kittens, che si sono aggiudicate il triangolare con Bloody Wheels e Block Forest Friburgo.

SalenTrack: il primo torneo organizzato nel sud Italia è stato vinto dalle torinesi Bloody Wheels, in un clima di festa e di relax che renderà ancora più appetibile la prossima edizione.

SKIR – Skate Im Ring: terza edizione per quella che è una sorta di Coppa Italia del roller derby; dopo due edizioni vinte dalle Harpies, quest’anno il trofeo va alle Anguanas, che ottengono anche il pass per partecipare al DDT.

DDT – Daga Denter Tournament: il torneo internazionale organizzato dalle Harpies diventa sempre più grande e in questa terza edizione si allarga a dieci squadre. Vittoria per le finlandesi C-Cassette Helsinki, buon sesto posto per le Anguanas (che hanno perso due partite al penultimo jam), ottave le padrone di casa.

Scusa Mamma Tournament: la quarta edizione dell’evento in memoria di Claudia Plantera delle She Wolves ha ospitato per la prima volta un torneo, vinto dalle padrone di casa.

Altri eventi:

Parliamo dei Team Italy!

Team Italy femminile:

Le ragazze azzurre hanno svolto un regolare programma di allenamenti (uno al mese) e disputato alcune amichevoli, in vista dei mondiali di Manchester del 2018. La cosa che è sicuramente rimasta negli occhi di tutti è la splendida frusta di Elo C Raptor contro il Belgio: la vedete (col numero 8) al centro della gif mentre acchiappa la jammer Baby Razor (numero 25) e la lancia oltre il wall avversario.

Team Italy maschile:

Anche i nostri MeRDI stanno preparando il mondiale (che si disputerà l’anno prossimo a Barcellona), e ci hanno regalato una bella soddisfazione vincendo contro l’Olanda la finale per il 5° e 6° posto nel torneo Road To Barcelona che si è disputato ad Amsterdam.

Dulcis in fundo, ai mondiali femminili di Manchester avremo anche una rappresentante in rosa (anzi, in nero, visto che la WFTDA ha recentemente cambiato il colore degli NSO): Sgt. Bernice delle Anguanas sarà la prima italiana ad officiare un mondiale di roller derby.

E ora veniamo a “noi”!

Powerjam è stato il punto di rifermento di un sacco di gente, più di qualcuno ci ha scritto per chiedere un’informazione, un risultato, un link che non riuscivano a trovare. Se anche una sola persona è capitata su questa pagina per caso e si è appassionata al nostro piccolo, incasinatissimo sport leggendo roller derby for dummies o guardando uno dei documentari che abbiamo raccolto, beh, questo è già un risultato.

Chiudiamo con un augurio speciale a tutte le ragazze attualmente infortunate: vi aspettiamo sul track nel 2018!

About Rob N. Röll

Scopre il roller derby nel 2014, si accorge che non esiste nessuna fonte di informazioni che non siano le pagine facebook delle squadre e decide di metter su una webzine, impiegando *soltanto* due anni per avviarla. Nel frattempo, si autocondanna a fare NSO in ogni evento di roller derby a cui partecipi. Il suo sogno è vedere una partita dalla tribuna anzichè dal penalty box.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica