Crea sito
martedì, 20 Ottobre, 2020
Ti trovi qui: Home » news » La Woodgang al torneo di Barcellona: risultati e resoconto.
La Woodgang al torneo di Barcellona: risultati e resoconto.

La Woodgang al torneo di Barcellona: risultati e resoconto.

Si è concluso il torneo maschile di roller derby di Barcelona, disputato il 5 e 6 Agosto, che ha visto la partecipazione della nostra Wood Gang. Ha vinto la francese Panam Squad per 296-119 conto i padroni di casa Pancet Warriors.

Questi i risultati dei nostri:

  • Woodgang – Panam Squad 59-345
  • Tampere – WoodGang 151-124
  • Woodgang – Wolfgang 155-280

E questa la classifica finale:

1 – Panam Squad
2 – Pancet Warriors
3 – Manneken Beasts
4 – Mild Discomfort
5 – Glasgow Men’s Roller Derby
6 – Tampere Rollin’ Bros
7 – Wolfgang Men’s Roller Derby
8 – Wood Gang Roller Derby

I risultati completi del torneo sono stati raccolti in questo post.

Non essendoci uno streaming ufficiale (ma sulla pagina della Woodgang sono stati trasmessi vari video in diretta) non abbiamo potuto seguire le gare – più che altro a causa della partenza delle vacanze! Per sapere davvero com’è andata, abbiamo chiesto al nostro stambecco, Fisioterrorist, un po’ di cosette.

Allora, com’è andata?
Mille emozioni, come al solito. Un torneo a 8 squadre racchiuso in due giorni con tempi serratissimi. Un battesimo di fuoco per una squadra neonata, con ottime prospettive per il futuro. Tanti crampi, acciacchi, ematomi. Tre sconfitte che ci hanno fatto imparare moltissimo. 160 minuti (2 full bout da 60′ e uno scrimmage da 40′) [si riferisce al fatto che la seconda partita, quella persa contro Tampere, era da 2 period da 20 minuti – NdR] di puro derby con 40 gradi!

Guardando i punteggi finali, direi che alla prima partita le avete prese (contro la squadra che ha poi vinto, c’è da dire), la seconda ve la siete giocata, la terza un po’ meno. Sono risultati veritieri?
Si tutti e tre sono risultati molto veritieri.
La prima partita contro i ragazzi della Panam Squad è stata a senso unico, anche se una cinquantina di punti siamo stati in grado di portarli a casa. Qualche piccola soddisfazione siamo riusciti a togliercela. I Panam sono una squadra che si allena da molto tempo, con schemi e automatismi che funzionano. La Woodgang è fortunata se si allena insieme una volta al mese, questa non deve essere una scusante ad una prestazione sicuramente sottotono per la prima partita. Eravamo disuniti sul track e con le idee poco chiare. Il gioco di Panam sicuramente non ci ha aiutato ad entrare in partita.

Nel complesso tutte e tre le partite ci hanno permesso di imparare molto ed evidenziare tante piccole cose su cui possiamo lavorare per migliorare il nostro gioco! In più possiamo vantarci di aver vinto il premio MVP con Goofy la Volpe, che ha saputo far tremare sia jammer che blocker con ottime prestazioni in entrambi i ruoli!
La seconda partita contro i ragazzi finlandesi di Tampere è stata stupenda. Consci degli errori fatti la prima partita, ci siamo impegnati a modificare i nostri punti deboli, lavoro che ha dato i suoi frutti: siamo riusciti a rimanere sopra con il punteggio per la maggior parte del primo period. Poi abbiamo perso un po’ di brillantezza e siamo calati fisicamente accusando alcuni jam dal parziale pesante. Sul finire del secondo period siamo riusciti progressivamente a tornare sotto nel punteggio, ma non abbastanza da giocarci la vittoria all’ultimo jam. Peccato!
La terza partita è stata molto combattuta. È stato un bout molto fisico ed aggressivo. La Wolfgang è una squadra che gioca da molto e può vantare di avere nel proprio organico alcuni elementi veramente molto bravi, tra cui due jammer fantastici. È la squadra di Nino lo squalo (ragazzo italofrancese). Il punteggio finale mostra un differenziale punti non così pessimo, circa 2:1.
Nel complesso tutte e tre le partite ci hanno permesso di imparare molto ed evidenziare tante piccole cose su cui possiamo lavorare per migliorare il nostro gioco! In più possiamo vantarci di aver vinto il premio MVP con Goofy la Volpe, che ha saputo far tremare sia jammer che blocker con ottime prestazioni in entrambi i ruoli!

In questa foto sembra che Goofy stia bevendo da una bottiglia gigante!

Quanto hanno pesato il caldo e il fatto di avere un roster non particolarmente ampio?
Il caldo sicuramente non è stato un alleato. Il roster non completo è stato un altro punto negativo, impedendoci di rifiatare. In ogni caso siamo riusciti a completare tutte e tre le partite con ottime prestazioni anche dalle due new entry presenti a questo torneo (Jobs e Stradimarius).

E’ una mia impressione o il roller derby maschile ha un supporto assolutamente straordinario da parte delle nostre ragazze?
Si le ragazze in Italia ci supportano moltissimo, a nome di tutta la squadra ringrazio lo staff al completo per averci supportato prima e durante il torneo. Spero non si stanchino di essere importunate da una squadra di mestruati 😂

Il prossimo appuntamento col roller derby maschile è il torneo di preparazione ai prossimi mondiali, che si disputerà a novembre: come lo affronterete?
Abbiamo un paio di date di allenamenti, a settembre e ottobre. Poi ogni skater all’interno della propria lega avrà modo di migliorare le proprie skills individuali, cercando di farsi trovare pronto per l’appuntamento di novembre.

I nostri barbuti animaletti insieme alla squadra di Tampere a fine gara.

Ultima domanda per chiudere in bellezza e con eleganza: di chi dei tuoi compagni hai più paura nello spogliatoio?
Marco Tirenna [non ci è dato sapere il motivo. Rimarremo nel mistero! NdR]

Una volta ricevute le risposte, è seguita questa surreale discussione:

Powerjam: Ah, Fisio, mandami anche una foto della squadra
Fisio: Ok. [e mi manda le foto di tutta la woodgang, coi giocatori presi singolarmente e di spalle. Tranne Furio di profilo]. Spero di aver esaudito tutte le tue richieste [come no!]

Powerjam: Ehm, ma una foto di tutta la squadra in posa con la divisa?
Fisio: Ah, ecco, non ce l’abbiamo!
Powerjam: Vabbè, allora prendo quella “in borghese” che ha postato la Elo, mi pare che ci siate tutti lì.
Fisio: Sì, perfetto, prendi quella [ah, meno male, ho risolto]. Lì manco solo io nella foto. [e te pareva!]

About Rob N. Röll

Scopre il roller derby nel 2014, si accorge che non esiste nessuna fonte di informazioni che non siano le pagine facebook delle squadre e decide di metter su una webzine, impiegando *soltanto* due anni per avviarla. Nel frattempo, si autocondanna a fare NSO in ogni evento di roller derby a cui partecipi. Il suo sogno è vedere una partita dalla tribuna anzichè dal penalty box.

Commenti chiusi.

Scroll To Top
Descargar musica